Compila questo modulo per confrontare fino a 10 offerte di prestito. TAN a partire da 5,55%, TAEG a partire da 5,81%, TAEG massimo 10,23% (soglia di legge). Importi fino a 60.000 € e durata finanziamento minima 12 mesi, massima 120 mesi. Tutti i finanziamenti sono a tasso fisso. Esempio: prestito di 10.000 € su 48 mesi ad un TAN del 5,55% (TAEG del 5,81%), rata mensile da 232,79 €, importo totale dovuto dal consumatore di 11.196,05 €. Per ulteriori informazioni richiedere su sito, in filiale o agenzia autorizzata del partner commerciale il modulo Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori (SECCI) e copia del testo contrattuale.

Su Offerte Prestiti puoi trovare il finanziamento più adatto alle tue esigenze in poche ore alle migliori condizioni di mercato.
Inoltre, per comprendere appieno le opportunità, i vantaggi e gli svantaggi di ciascun tipo di prestito, non avete che da consultare la guide sui prestiti on line che vi mettiamo a disposizione, divise per vostra convenienza sia per operatore sia per tipologia di prodotto. Più in generale, in questa sede analizzeremo i prestiti personali, prestiti auto e prestiti per protestati messi a disposizione da banche e società finanziarie. I prestiti personali sono generalmente concessi a lavoratori dipendenti o liberi professionisti che abbiano bisogno di liquidità per una qualsiasi evenienza. I prestiti auto sono invece prestiti finalizzati, destinati cioè espressamente all’acquisto di ogni genere di vettura; consentono di rateizzare nel tempo il pagamento, evitando un esborso immediato di importi rilevanti. I prestiti per protestati includono invece tutti quegli strumenti di credito, cessione del quinto dello stipendio in primis, cui possono fare ricorso anche i cattivi pagatori. Chi in passato non ha rispettato la scadenza di una rata o non ha onorato un assegno viene infatti iscritto nel registro elettronico dei protestati, che le banche consultano nel valutare se concedere o meno i prestiti ai richiedenti. Per i protestati è quindi difficile ottenere un finanziamento, a meno di offrire una garanzia reale, di ricorrere alla fideiussione o di impegnare una certa parte del proprio reddito tramite trattenuta automatica da parte del datore di lavoro.
Per approfondire queste ed altre tematiche e scoprire tutti i dettagli dell’offerta di prestiti in Italia, non vi resta che proseguire nella lettura delle pagine di Offerte Prestiti.